5 buoni motivi per cambiare la tua vita

Condividi

Un’infermiera australiana, Bronnie Ware, è diventata famosa in rete per un suo post in cui racconta i 5 principali rimpianti di chi sta per morire.
Osservatrice privilegiata, avendo lavorato per tanti anni con malati terminali, ha pubblicato un articolo che sta girando ovunque in cui elenca i temi comuni e le analogie tra i pazienti.

—> Ha anche scritto un libro ampliando questo tema che puoi trovare in italiano qui. <—

Ho scelto di “rubarle” l’elenco per questo post di fine anno. Un modo diverso, come leggerai scorrendo il testo, per invitarti ad un bilancio dell’anno che sta finendo in queste ore.
E per cogliere l’opportunità che ti viene data in questo preciso momento dall’universo (visto che se lo stai leggendo sei ancora viv* e puoi scegliere il meglio per te e la tua vita).

1. Vorrei avere avuto il coraggio di vivere una vita in linea con la mia personalità, invece di vivere la vita che gli altri si aspettavano da me.

I sogni nel cassetto fanno la muffa. Meglio farli uscire e soprattutto realizzarli, oggi stesso. Inizia a spolverarli, guardarli con attenzione, mettiti a sedere e pianifica QUANDO vuoi iniziare a renderli reali. Hai un anno davanti, se parti oggi magari riesci a realizzarlo entro la fine del 2014.

2. Vorrei non aver lavorato così tanto e così duramente.

Nessuno può restituirti il tempo che hai impiegato in un lavoro che non ti piace, che fai solo per campare, che ti fa stare male ogni mattina quando suona la sveglia. E’ vero che siamo in periodo di crisi, ma puoi iniziare a guardarti intorno e capire cosa ti rende felice veramente.
Confucio consigliava di trovare un lavoro che ci piace in modo da non dover lavorare neanche un giorno. Non tutt* ci riescono, ma molt* di questi non ci hanno neanche provato.

3. Vorrei aver avuto il coraggio di esprimere pienamente i miei sentimenti.

Si, non è semplice e la vergogna può essere tanta. E l’orgoglio, e la paura di essere ferit*, di stare male. Di non essere ricambiat*, che finisca, che magari ti tradisca, che non sia la persona giusta. Potresti non avere un’altra occasione per dirglielo, e non parlo solo di partner. Penso ai tuoi genitori se hai la fortuna che siano ancora vivi, ad una persona speciale per te, ad un conoscente che incroci andando al lavoro. A chi vuoi tu, basta anche solo un sorriso, ma sincero e totale.

4. Vorrei aver mantenuto rapporti più stretti con i miei amici.

Gli amici veri, si dice, sono quelli dell’infanzia. E crescendo, cambiando città, magari ci si perde. Per fortuna i Social (in primis Facebook) ci aiutano a ricostruire legami e ritrovare chi pensavamo di non rivedere più.
Hai ancora tempo per rinsaldare il rapporto con i tuoi amici di oggi, per trovarne di veri da domani, per ritrovare quelli che hai lasciato per strada.

Che stai aspettando? 🙂

5. Avrei voluto darmi la possibilità di essere più felice.

Ecco. Il quinto punto mi sembra il più importante perchè racchiude i primi 4.
Che significa essere felice? Esiste la felicità? Fosse anche solo il tempo di un respiro perchè rinunciarvi come la volpe l’uva?
Chiediti cosa è per TE la felicità, cosa ti rende felice, cosa ti fa stare bene. Cosa ti manca e cosa pensi di non poter avere. Poi fai un elenco e metti in ordine di importanza tutte le voci.
A fianco scegli una data e inizia a pensare cosa puoi fare per arrivare a quella data realizzando quello che ti rende felice.
Non hai più scuse, puoi solo vivere. E al 100% 🙂

tempo-di-cambiare-la-tua-vita | Dr. Paola Biondi

Voglio darti una mano, partendo proprio da qui.
Un secondo elenco di cose da sacrificare per essere felice. Puoi condividerlo o meno, puoi trovare che alcune cose ti appartengono più di altre, alcune le troverai assurde o impossibili. Non escluderle a priori, ma prova.
Magari, invece, saranno quelle che ti daranno più soddisfazione.

E ricorda sempre che se prima non svuoti la tua vita di cose vecchie, inutili, pesanti, non potrai riempirla di cose nuove, fresche, belle, meravigliose per te.

1. Lascia andare il bisogno di avere sempre ragione.
2. Lascia andare il bisogno di avere tutto sotto controllo.
3. Lascia andare il bisogno di trovare un colpevole.
4. Lascia andare quelle controproducenti chiacchiere mentali.
5. Lascia andare le tue credenze limitanti.
6. Smettila di lamentarti.
7. Lascia andare il lusso di criticare.
8. Lascia andare il bisogno di impressionare gli altri.
9. Lascia andare la tua resistenza al cambiamento.
10. Lascia andare le etichette.
11. Abbandona le tue paure.
12. Lascia andare le scuse.
13. Lascia andare il passato.
14. Lascia andare l’attaccamento.
15. Smettila di vivere una vita all’altezza delle aspettative degli altri.

E se vuoi approfondire puoi leggere:
Il post originale di Bronnie Ware
Il post originale sulle 15 cose da lasciare per essere felice


[grwebform url=”https://app.getresponse.com/view_webform_v2.js?u=B2iqb&webforms_id=5012201″ css=”on” center=”off” center_margin=”200″/]


Newsletter Gratis
Aggiornamenti direttamente nella tua email principale
Rispettiamo la tua privacy.
Puoi cancellarti con un click.
Dr. Paola Biondi
Dr. Paola Biondi
Psicologa Psicoterapeuta | LGBT Specialist | Blogger | Consigliera CIG Enpap | Consigliera Segretaria Ordine Psicologi Lazio | Appassionata di fotografia, il mio habitat naturale è il bosco, ma lì non c'è wifi :)
Show Buttons
Hide Buttons