Notizie di Psicologia | 6 febbraio

Condividi

Immigrazione, appello degli psicoanalisti a Mattarella contro il decreto sicurezza: “Migranti esposti a sofferenze disumane” A firmarla sono i 618 psicoanalisti soci della Spi, Società psicoanalitica italiana (Spi): “La nuova legge – denuncia la Spi – rende di fatto impossibile l’integrazione dei migranti in Italia, esponendoli ancora una volta al rischio di umiliazioni e sofferenze psichiche profonde e disumane. Non riconoscere più il permesso di soggiorno per motivi umanitari è disumano”(Repubblica)

Eurispes: stalking in aumento, Il 14,5% molestie nei luoghi di lavoro Tre su 10 hanno subito molestie fisiche. in un quarto dei casi di stalking, il persecutore è l’ex. Il 14,8% degli italiani, nel corso della vita, e’ rimasto vittima di molestie di natura sessuale. In un caso su quattro, hanno fatto questa esperienza  i piu’ giovani. Nel 16,4% dei casi sono rimaste vittima persone tra i 35 e i 44 anni,. Lo racconta il 31esimo Rapporto Italia presentato da Eurispes. (Dire)

Internet e giovani, 7 under 14 su 10 iscritti ai social: quasi la metà con profilo falso L’indagine presentata dal consorzio Miur Generazioni Connesse in occasione del Safer Internet Day: gli adolescenti spesso sul web senza il consenso dei genitori, si pongono problemi sulla privacy ma non sanno cosa sia il “consenso al trattamento dei dati personali”. Quando sono con i familiari però lasciano perdere lo smartphone: per uno su 4 crea mancanza di comunicazione. (Fatto)

Bambini. Se la mamma ha una buona rete sociale, aumenta il QI Avere un buon numero di amici e parenti a fare da “rete” intorno alla neo-mamma, consente al neonato di sviluppare un quoziente intellettivo più alto all’età di due anni. Uno studio della University of California San Francisco  ha rilevato questo aspetto concentrandosi su oltre mille coppie madre-figlio. (Qs)

La noia lavorativa come difesa delle nostre risorse cognitive Lavori sempre più social e stimolanti ma la noia lavorativa continua ad essere presente: paradosso o evoluzione delle specie? Le persone tenderebbero ad abituarsi a un livello di stimolazione elevato, diventando nello stesso tempo più sensibili alle situazioni potenzialmente noiose o poco stimolanti. (State of Mind)

Soggetti autistici, ecco perché  hanno paura degli abbracci Le conclusioni di una ricerca pubblicata sul «Journal of Neuroscience» e firmata anche da alcuni ricercatori dell’Università di Trento: alla base della reazione una alterata sensibilità agli stimoli sensoriali: visivi, uditivi e tattili. (Stampa)

Newsletter Gratis
Aggiornamenti direttamente nella tua email principale
Rispettiamo la tua privacy.
Puoi cancellarti con un click.
Show Buttons
Hide Buttons